Dicembre 1947

Giorgio de Chirico
Espone alcune nature morte tra le quali:

Vita silente di frutta nella campagna romana, 10 litografie, (I Dioscuri, Castore, I monňmachi, Polluce, Sfida in riva all’Egeo, Alexandros, Narciso, Ippolito, I figli dell’Arconte, Ritorno alla sponda di Corinto),
tre autoritratti in costume (tra cui: A
utoritratto in blu)

 

 

 

 
 Fermo immagine in cui si notano Irene Brin (di spalle),
 Gaspero   Del  Corso e, in fondo, Giorgio De Chirico.

 

Bibliografia

A.Premoli, Giorgio De Chirico o della pasticceria,
RisorgimentoLiberale, Roma 24 dicembre 1947; P.Scarpa, Giorgio de Chirico allagalleria “L’Obelisco”,
Il Messaggero di Roma, Roma 24 dicembre 1947;

V.Guzzi, De Chirico o l’erudizione,  il Tempo, Roma 28 dicembre 1947;
F.Bellonzi, De Chirico a “L’Obelisco”,
La Voce repubblicana, Roma 28 dicembre 1947; G.Severi, de Chirico mistero rivelato,
Gazzettino Sera, Venezia 3 gennaio 1948; M.B., De Chirico all’Obelisco,
Il Momento, Roma 4 gennaio 1948; S.Marini , I cavalli si addicono a de Chirico, Il Giornale della sera, Roma 6 gennaio 1948; M.Venturoli, De Chirico all’Obelisco, La Repubblica d’Italia, Roma 21 gennaio 1948; G.C., Giorgio de Chirico,
Il Giornale del Mezzogiorno, Roma 6 febbraio 1948; L.B., De Chirico,
Corriere di informazione, Milano 7 febbraio 1948